Pagine

lunedì 25 aprile 2016

La Felicità qui e ora

All photos are mine

In molti sanno che la saggezza è sinonimo di un bagaglio di esperienza che dà la possibilità di consigliare, di non ripetere azioni che non portano alcun beneficio per se stessi o per gli altri.
E' risaputo che i legami di sangue vogliono dire famiglia, parentela e cognome comune. Allora mi chiedo perchè ci sono alcuni che sanno cosa devi fare, ti dicono come comportarti senza mai aver vissuto davvero?
Poi ci sono altri che pretendono affetto, rispetto e valore umano per il solito luogo comune succitato, e senza essere "presenze attive" nella tua vita con onestà e disinteresse, per legame di cuore e non per convenienza e facciata.


All photos are mine


Ho imparato che la saggezza è avere il coraggio di decidere ciò che è meglio per se stessi. Il fegato di scegliere ogni giorno senza temere il cambiamento e il giudizio altrui. 
Ho imparato a lasciar andare quando trattenere faceva più male, ho avuto paura del domani perché mi opponevo al mutamento, ed invece lasciar accadere e assecondare costano meno fatica.
Il silenzio non è vuoto se si riempie di ascolto dei battiti e di quelli delle persone che ami. Non è mai sterile se significa prendersi del tempo per comprendere, per raggiungere consapevolezza.
La solitudine non ha accezioni negative se si sceglie per allontanarsi da "gente inutile", per poi circondarsi solo di "persone autentiche". Persone con un senso di umanità che diventano anche fonoassorbenti se necessario, quando hai bisogno di parlare, di essere te stesso e non temere che le tue debolezze e difetti possano diventare armi nelle mani sbagliate.


All photos are mine


Bisogna ascoltare di più, rimanere in ascolto delle proprie emozioni, recuperare lo spirito selvatico per tornare a correre nella vita, a condurre in prima persona le giornate.
Manca tante volte la reciprocità, la condivisione e l'empatia poiché si diventa lentamente esploratori dell'oblio, senza alcuna mappa emozionale e culturale. 
Ho accettato qualsiasi favola purché avesse un lieto fine l'esistenza che non era la mia, ma quella che volevano gli altri per me. Ho smesso di ascoltare gli incipit che iniziavano per "Devi...", ho abbandonato giardini e orti che dovevano sembrare sempre verdi e produttivi.



All photos are mine


 L'amore si spiega come una vela controvento, che sa aspettare la direzione favorevole e non resta ferma in una calma apparente.
E' limpido il mio corridoio di luce, in una corrente trascinante di colori e prospettive. La felicità è qui e ora perchè la vita è nuotare nel blu, non annaspare tra i flutti.
Arriverà presto l'onda del destino con un unico peso dentro, quello che si dà all'amore.


Virgichic