Pagine

giovedì 15 maggio 2014

Quel bambino dentro di te






Ricordi quando si giocava al buio e ci si cercava con le mani,
con la mente, con emozione, tastando la densità dei contorni?
Cosa è successo ora che non sai più ridere delle paure,
di quel nero che hai scavato dentro di te?
Sapevi ascoltare le mie lacrime e le facevi danzare sulle tue dita.
Perché ora non sai più giocare con me?
Forse piange, forse dorme, forse hai ucciso quel bambino dentro di te
che sapeva fare girotondo con le nostre vite.
Dietro l'angolo sto aspettando, contro il muro sto contando
in attesa che tu sia ben nascosto fra le correnti di gelidi giorni,
e non immagini la sorpresa e la felicità nel ritrovare dietro un cespuglio,
quel bambino nel cuore che ti farà sorridere ancora.